La mia storia grafica


la mia avventura grafica cominciò nel novembre 2006 quando un'amica di un Gruppo MSN in cui ero iscritta, mostrò un lavoro che aveva eseguito, appunto in una lezione di grafica. Restai affascinata e per il lavoro, assai bello e perché era da parecchio che sentivo il desiderio di imparare a fare queste composizioni che, spesso vedevo in giro per siti, ma non sapevo a chi potermi rivolgere per avere delucidazioni in proposito.
Scrissi a quest’amica e lei, molto gentilmente mi diede le informazioni che mi servivano.
E fu così che incontrai Rosa, colei che mi ha dato gli insegnamenti necessari affinché potessi raggiungere qualche piccolo traguardo.
Rosa è bravissima, per lei la grafica non ha segreti ma, soprattutto è una persona di grande amabilità e sensibilità, capace di incoraggiare ed aiutare là dove ce ne fosse bisogno, senza risparmiarsi mai.
Quando mi iscrissi, a dire il vero, il Gruppo era guidato oltre che da Rosa anche da Annarella, altra espertissima grafica molto creativa ma quasi subito, per divergenze personali, le due insegnanti decisero di separarsi e noi ci trovammo nella necessità di dover scegliere con quale delle due voler restare.
Le scelte sono sempre difficili da farsi e, come spesso dico, la scelta migliore è quella meno ragionata e più istintiva, quella che segue la via del cuore.
Scelsi di restare con Rosa.
Dovette insegnarmi tutto, oltre a farmi conoscere il programma specifico per operare con la grafica, anche a conoscere tanta parte di tecnica del computer, per me ancora linguaggio arabo.
Ricordo che non riuscivo a capire cosa volesse dire salvare il materiale da usare per le lezioni, sul desktop, oppure fare una nuova cartella per non parlare poi di mettere il materiale nelle cartelle di psp9 e tante altre procedure tecniche allora per me oscure.
Beh, non ridete, sono un’autodidatta del pc e di tecnica in genere ma piano piano sono riuscita a raccapezzarmi tanto che, per la costruzione di questo sito, ho osato intraprendere la conoscenza  dei codici  e precisamente iniziai lo studio del  fumoso html, sì, proprio fumoso perché, a volte pare che vada proprio in fumo il cervello.
Comunque c’è voluta tutta la pazienza e la disponibilità di Rosa – quante emails, telefonate, messenger!- per farmi arrivare a questo punto ma il mio intento è senz’altro quello di migliorare sempre più.
Questo fu il mio primo lavoro grafico e non vi dico per eseguirlo quello che ci volle.

 

 

Quale parola migliore per iniziare!

Amore, la forza che ci tiene sospesi in questa dimensione spazio-temporale e che ci guida attraverso le sensazioni, le emozioni, i sentimenti, verso la conoscenza del nostro passaggio terreno.

Eppoi seguirono le altre prove del Corso.

 

 


 
 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Home